Bed & Breakfast Cagilù a Torino | La città di Torino

skyline torino

BENVENUTI A TORINO

Iulia Augusta Taurinorum venne fondata da Augusto un secolo prima della nascita di Cristo con la tipica pianta quadrata degli accampamenti romani impostati su Cardo e Decumano, struttura che vive tuttora. Definita da Le Corbusier come la città con la più bella posizione naturale del mondo per il suo skyline definito dalle imponenti vette alpine, nella storia è sempre stata un vivace crocevia di popoli e culture dove sono passati re e regine, imperatori e condottieri, artisti e filosofi fino a diventare la prima capitale del Regno d’Italia. Dall’atmosfera satura di storia, venne soprannominata la Piccola Parigi per le sue vie, le sue piazze, i caffè storici e i tanti monumenti.

Nel 2006, ospitando le Olimpiadi Invernali, diventa protagonista di un grande rinnovamento di rilevanza internazionale con la realizzazione in primis della Metropolitana, servizio fondamentale per gli spostamenti in città per tutti i torinesi e i turisti. Oggi Torino mescola sobrietà e lusso tipici della città ottocentesca con un aspetto vitale e moderno dato dai bar e dalle vinerie delle tante piazze salotto del centro storico. È oggi una metropoli che guarda al proprio passato puntando al futuro con l'ambizione di una città che da piccolo villaggio pedemontano è divenuta capitale di una nazione prima e dell'automobile e del cinema ora.

Per visitare Torino, il punto di partenza è Piazza Castello, piazza principale di Torino, dalla quale si diramano le vie principali: Via Garibaldi, passeggiata pedonale ideale per lo shopping, Via Po, Via Roma e via Pietro Micca. Su di essa si affacciano Palazzo Reale, Palazzo Madama e Palazzo Carignano, i più importanti edifici storici della città che hanno fatto la storia del capoluogo subalpino per secoli cuore del Regno dei Savoia e culla dell’Unità nazionale. Questa piazza è lo scenario delle principali manifestazioni torinesi e Castello sarà la prima fermata della Linea 2 della Metropolitana. Si snodano in queste vie anche il Palazzo della Giunta Regionale, della Prefettura e delle Segreterie insieme all’Armeria Reale e all’Archivio di Stato. Grazie all'eredità dei patrimoni della famiglia Savoia, Torino conserva tesori preziosi: armi, gioielli, arazzi, arredi. Alla Biblioteca Reale è conservato l’autoritratto a matita sanguigna di Leonardo da Vinci. Il noto Collegio dei Nobili è la sede del Museo Egizio con una collezione di oltre 5000 reperti seconda solo a Il Cairo.

A ridosso del fiume Po si estende Piazza Vittorio Veneto, la piazza porticata più grande d’Europa e centro della movida torinese: molti sono i locali notturni meta di giovani fin dall'orario dell'aperitivo. Da Piazza Vittorio si accede, scendendo lungo il fiume, ai Murazzi sul Po. Camminando lungo Via Po si può scorgere, al fondo oltre il ponte, la Gran Madre e il Monte dei Cappuccini, di sera illuminato dalle inconfondibili luci blu, la Basilica di Superga e la Villa della Regina, tutti visitabili alla luce del giorno o mete romantiche per una passeggiata serale. La vista su Torino circondata dalle Alpi che regala la collina è imperdibile!

Passeggiando sotto i portici di Via Roma ci si trova prima in Piazza CLN dove è stata girata da Dario Argento una delle famose scene di Profondo Rosso e subito dopo in Piazza San Carlo, palcoscenico di diversi avvenimenti storici e sociali, tra cui i comizi elettorali, concerti, manifestazioni, dirette televisive e feste. Dietro a Piazza Castello e Via Garibaldi si raggiunge il Quadrilatero Romano, quartiere storico di Torino, noto per essere uno dei punti di ritrovo di tipici ristoranti e locali serali il cui nome deriva dal perimetro dell'antica colonia su cui venne fondata la città. Tale area è ancora riconoscibile dall'assetto viario caratterizzato dal reticolo di vie ortogonali e da alcuni importanti resti della cinta conservatisi fino ad oggi.

Mete imprescindibili per i visitatori torinesi sono le maestose residenze estive al di fuori della cittadella romana in cui re e nobili soggiornavano dando feste e banchetti, prime tra tutte la Reggia di Venaria Reale, la Palazzina di Caccia a Stupinigi e il Castello di Rivoli.

Anche gli edifici religiosi come la Basilica di Superga, la Gran Madre, il Duomo, la Consolata, la Crocetta, raccontano la storia di Torino e rappresentano le migliori testimonianze dei grandi architetti passati per il capoluogo, da Juvarra a Guarini. All’interno del Duomo è conservata la Sacra Sindone, ospitata nella cupola del Guarini andata a fuoco nel 1997 e oggi interamente restaurata.

Da non perdere inoltre la Galleria d’Arte Moderna che ospita periodicamente mostre dei grandi artisti della storia antica e contemporanea e, all'interno della Mole Antonelliana, simbolo di Torino, è allestito in modo permanente il Museo del Cinema.

Anche il panorama teatrale soddisfa tutti i gusti: proliferano le strutture, le produzioni, le compagnie del Teatro Stabile che si affianca al celeberrimo Teatro Regio, dedicato all’Opera, alla musica e alla danza di ogni genere.

Le leggende raccontano che il capoluogo piemontese sia stato fulcro di magia, per visitare i luoghi nascosti e conoscere la simbologia lasciata lungo la città segnaliamo i tour organizzati denominati Torino Sotterranea e Torino Misteriosa. Al contrario per godersi la città alla luce del sole e il vento nei capelli, il giro turistico con il pullman rosso a 2 piani e scoperto del CitySightSeeing ferma in tutti i punti di maggiore interesse, lasciando al turista la libertà di scendere e risalire ogni qual volta lo desidera.

Conoscere Torino anche dal punto di visto sensoriale è imprescindibile per chi soggiorna qui, la cucina tipica torinese è una cucina ricca ed elaborata che nasce da un connubio fra la sua origine contadina e le esigenze raffinate della corte sabauda, entrambe aperte alle influenze della cucina francese. Inoltre spostandosi di pochi km da Torino sono facilmente raggiungibili le colline delle Langhe, del Roero e del Monferrato, dichiarate patrimonio dell’Unesco, in cui la maggior parte dei ristoranti e delle vinerie presenti sul territorio propone menu degustazioni tipici tra agnolotti del plin, bagnèt verd e bunet accompagnati dagli importanti vini regionali quali Barolo, Nebbiolo, Dolcetto e Arneis.

Il capoluogo piemontese si presenta come una città dal fascino unico e tutto da scoprire…

La città di Torino